Acconsento il trattamento dei miei dati personali secondo la vostra Privacy Policy

M4 TIP

Xella Italia srl

via Zanica, 19/K
GRASSOBBIO
24050 (BG) - Italia
Tel. 035 4522272
www.xella-italia.it
info@xella.com

Cod. prodotto

M4 TIP
Linea
Isolamento termico a parete con pannelli in idrati di silicato di calcio e finitura armata.

Descrizione sintetica
Isolamento termico a parete MULTIPOR mod. M4 TIP per sistemi a cappotto interno con pannelli in idrati di silicato di calcio e finitura con intonaco sottile armato.

Voce di Capitolato

Isolamento termico a parete MULTIPOR mod. M4 TIP per sistemi a cappotto interno con pannelli in idrati di silicato di calcio e finitura con intonaco sottile armato.
Fornitura e posa in opera di sistema di rivestimento termico a “cappotto” per interni con pannelli minerali M4 TIP in idrati di silicato di calcio, dotati di marcatura CE basata su Benestare Tecnico Europeo ETA 05-0093, ecologici, a basso impatto ambientale, altamente traspiranti, totalmente riciclabili, esenti da emissioni nocive (certificati Natureplus® 0404-0812-086-1 / dichiarazione EPD), composti da calce idrata, sabbie selezionate, cemento, acqua e agente aerante, applicati sulla faccia interna delle pareti esistenti e all’intradosso di solai freddi a giunto sfalsato mediante stesura di malta leggera Multipor FIX X700 (conforme alla norma UNI EN 998-1, con contenuto di riciclato pari al 22% secondo il Decreto CAM / certificato ED-Xella-001) su tutta la superficie del pannello, incluso il rivestimento con doppio strato sottile di malta leggera FIX X700 dello spessore di 5-6 mm con annegamento di rete d’armatura in fibra di vetro resistente agli alcali.
Il prodotto deve rispettare le seguenti caratteristiche tecniche peculiari: pannello MULTIPOR M4 TIP > dimensioni: 600 (L) x 390 (H) x 60/80/100/120/140 (sp.) mm (EN 822:2013, EN 823:2013); certificati: benestare tecnico Europeo del pannello isolante (ETA -05/0093), dichiarazione ambientale di prodotto EPD-XEL-20180168-IBD1-EN, certificato ambientale ECO INSTITUT ID0813-33144-001, certificato ambientale e salubrità Natureplus 0404-0812-086-1; composizione materiale: minerale monolitico costituito da idrati di silicato di calcio, calce, sabbia, cemento, acqua e agente aerante (porosità > 95% Vol.), innocuo sotto il profilo bio-architettonico e microbiologico, con effetto inibente contro funghi e microrganismi, totalmente riciclabile; campi d’impiego: isolamento interno di pareti e soffitti senza requisiti di resistenza al fuoco; massa volumica lorda a secco: 85-95 kg/m³ (EN 1602:2013); calore specifico: 1,3 kJ/kgK (EN 1745:2012); coefficiente di diffusione al vapore acqueo: 2 (EN 12086:2013); coefficiente di assorbimento d’acqua a breve termine: ≤ 2,0 kg/m² (EN 1609:2013); coefficiente di assorbimento d’acqua a lungo termine: ≤ 3,0 kg/m² (EN 12087:2013); resistenza a compressione media: 200 kPa (EN 826:2013); conduttività termica (λ10,dry,): ca. 0,0392 W/mK (ETA 05/0093:2015); conduttività termica di progetto λd, (valore a T=23 °C e UR=50%): ca. 0,040 W/mK (EN 12667:2001); reazione al fuoco: Euroclasse A1 non infiammabile (EN 13501-1:2007+A1:2009). Intonaco FIX X700 > composizione: leganti idraulici di colore bianco, sabbie silicee selezionate e inerti leggeri minerali, additivi specifici per migliorare la lavorazione e l’adesione al supporto; granulometria: 1 mm; spessore minimo rasatura/intonaco armato: 4-6 mm (esclusa finitura/rivestimento); spessore massimo rasatura/intonaco armato: 10 mm (inclusa finitura/rivestimento su pannelli minerali), ca. 30 mm per mano su armatura; massa volumica dopo essicazione a 105 °C: ca. 800 kg/m³ - EN 1015-10; modulo elastico dinamico: ca. 950 N/mm² - DIN 18555-4; permeabilità al vapore µ: ca. 10 - EN 1015-19; aderenza al supporto: ≥ 0,08 N/mm² FP-C (EN 1015-12); coefficiente di assorbimento d’acqua: W2 - EN 1015-18; conducibilità termica (λ10,dry,): ca. 0,18 W/mK – P=50% (EN 1745 prosp. A12 tabulato); calore specifico: 1,0 kJ/kgK (EN 1745:2012); reazione al fuoco (EN 13501-1): classe A2-S1, d0; classe: LW-CSII-W2 (EN 998-1); contenuto di riciclato ai sensi del Decreto CAM 2017: 22% (ISO 14021).
Le lavorazioni devono rispettare scrupolosamente quanto contenuto nel progetto esecutivo, in conformità alle disposizioni tecniche del Direttore dei Lavori o della Committenza, ed in quanto stabilito contrattualmente nel capitolato speciale d'appalto.
Sono esclusi dal prezzo la rimozione di intonaci di gesso o altro tipo di rivestimento prima della fase di incollaggio, l’eventuale trattamento preventivo per neutralizzare le spore esistenti, il primer di fondo pigmentato prima della finitura finale, la tinteggiatura interna traspirante finale, i ponteggi interni oltre l’altezza di 3,5 m, la simulazione termo-igrometrica in regime dinamico della stratigrafia per verificare la possibilità di smaltimento delle condense interstiziali, mentre sono compresi la fornitura di tutti i materiali, il trasporto degli stessi a piè d'opera, gli sfridi, l'esecuzione a regola d'arte, il sopralluogo preventivo per la valutazione delle condizioni dell'area da rivestire, la pulizia della superficie da isolare, il controllo che il supporto di posa sia solido, stabile, liscio, stagionato, asciutto, privo di contaminanti, sali dannosi, bitume, olio, crepe e/o malformazioni, libero da detriti ed asperità che ne compromettano la perfetta aderenza con lo stesso, la garanzia che il supporto sia compatibile chimicamente con le lastre in idrati di silicato di calcio, la verifica della corretta messa a piombo preventiva delle pareti da isolare, la raschiatura o piccozzatura parziale di superfici non assorbenti (smalti, acrilici, lavabili e similari), la verifica della planarità mediante l’utilizzo di apposita staggia con eventuali correzioni effettuate tramite levigatura con frattazzo abrasivo, il livellamento di superfici irregolari (superiori a 1 cm) con malta compatibile col supporto al fine di garantire l’incollaggio sull’intera superficie dei pannelli isolanti, l’incollaggio dei pannelli al supporto, posati a giunti sfalsati di almeno 15 cm, mediante stesura di malta leggera Multipor FIX X700 con spatola dentata su tutta la superficie del pannello (senza lasciare intercapedini d’aria tra pannelli e supporto), la verifica della planarità del sistema durante la posa con l'ausilio di apposita staggia, l’aggiunta di ulteriori tasselli di rinforzo tipo TFIX-8S (nel caso di applicazione di rivestimenti ceramici o simili fino ad un peso massimo incluso il collante pari a 25 kg/m²) con inserto a vite conformi ETAG014 (min. 6pz/m² complessivi posizionati almeno al centro di ogni singola lastra) secondo quanto prescritto dalla D.LL. nel caso di presenza di rivestimento lungo le pareti e di applicazioni a soffitto (posizionare i tasselli dopo la stesura della rete coprendo la testa a fungo con idoneo quantitativo di rasante), la formazione di giunto tra isolante e soffitto, massetto o pavimenti interponendo un materiale comprimibile, la sigillatura con nastri ad espansione per giunti dei collegamenti a componenti mobili o galleggianti (ad es. massetti, finestre, porte, componenti in legno, tubazioni, costruzioni in cartongesso, controsoffitti), la chiusura preventiva degli spazi vuoti rimasti tra i pannelli attigui con stesura di ulteriore rasatura riempitiva, il ripristino di tracce impiantistiche previa leggera bagnatura, l’eventuale chiusura di spazi vuoti lasciati tra i blocchi o dall’esecuzione di tracce con scanalatore, il controllo da parte della D.LL. che la superficie in condizioni normali non risulti bagnata, il montaggio di listelli di frazionamento e fasce di registro adatte a resistere all’ambiente alcalino, la stesura di apposito primer per supporti disomogenei e differenti dal calcestruzzo aerato autoclavato, i profili paraspigoli in PVC con rete in fibra di vetro (su spigoli del fabbricato e delle aperture), i profili di rinforzo, i rinforzi degli angoli delle aperture con la posa di rete in fibra di vetro a 45°, le guarnizioni espandenti precompresse autoadesive sotto le soglie e attorno ai travetti di legno, l’applicazione di rasatura armata con doppio strato sottile di malta leggera Multipor FIX X700 dello spessore complessivo di circa 5-6 mm (resistenza all’impatto Cat. II - Etag 004) a mano tramite spatola in acciaio (con dente quadro da 12 mm su pannelli isolanti e dente tondo da 20x15 mm su muratura in calcestruzzo cellulare) o a spruzzo tramite l’utilizzo di apposita macchina intonacatrice e stesura finale con spatola metallica, l’inserimento con annegamento di rete in fibra di vetro resistente agli alcali avente massa areica ≥ 150 gr/m² e maglia 4x4 mm prevedendo la sovrapposizione per almeno 10 cm e di 15 cm in prossimità degli spigoli, la formazione di raccordi su superfici attigue, la riquadratura di aperture come porte, finestre, nicchie con l'installazione di angolari di protezione, la protezione di tutti gli elementi adiacenti all'area oggetto dell'intervento compresa la relativa rimozione della stessa al termine delle lavorazioni, i ponteggi interni/esterni fino ad un’altezza di 3,50 m, i campioni richiesti dal Direttore dei Lavori prima della fase esecutiva, la verifica da parte della D.LL. che gli interventi di montaggio siano eseguiti esclusivamente da personale specializzato ed autorizzato, la pulizia finale con l'asportazione di detriti e materiali di scarto, tutti gli oneri connessi con l’installazione e la gestione fino all’ultimazione lavori, tutte le prestazioni e somministrazioni occorrenti fino al collaudo finale, i materiali accessori e di consumo, la minuteria e gli sfridi senza che questi vengano compensati a parte, gli oneri per le preventive prove di qualità di tutti i materiali forniti, la consegna completa della documentazione tecnica del prodotto, le opere provvisionali, il trasporto delle macerie al piano di carico con lo sgombero e trasporto alle pubbliche discariche, i corrispettivi per diritti di discarica, nonché ogni altra prestazione accessoria occorrente per eseguire l'opera a regola d'arte.

richiedi info tecniche
per questo prodotto
M4 TIP
M4 TIP
M4 TIP

Prodotti correlati

FIX X700
THERMO
THERMO 500
SISMICO
CLIMAGOLD 300